Longbourn House


Delizioso

"Neppure Mrs Hill dormiva. Distesa a letto, guardava le stelle fredde attraverso il lucernario mentre Mr Hill le russava di fianco, con la bocca spalancata come una fossa. Dovunque siamo, in questo mondo, pensò, sopra di noi c'è sempre il cielo. Dovunque siamo, Dio veglia su di noi e vede nei nostri cuori."
Ho affrontato questo libro con un po' di timore, a volte i libri "spin off" di grandi opere di letteratura sono un fiasco. Ma devo ricredermi, davvero ben scritto, fedele allo stile e alle atmosfere di Jane Austen. Mi ci sono immersa e ci ho perso il sonno per riuscire a finirlo, ho sperato che il tempo rallentasse e sono diventata Sarah, a tutti gli effetti, sentendo le ragadi alle mani e il desiderio nel cuore. Sarah che ama di un'amore inizialmente acerbo che 
cresce poi con il crescere della consapevolezza e della passione: "Perciò, quando poi faceva giorno e lo incontrava, le veniva da arrossire. Aveva fatto cose indicibili con lui, al buio, mentre lui non c'era".
Un romanzo delizioso, ben riuscito sopratutto nel desiderio di farci incontrare e conoscere i personaggi e la realtà dei cosiddetti "personaggi minori" quelli che passano inosservati durante le vicende del romanzo della Austen, ma spesso si tratta di soggetti che acuiscono una loro importanza, offrendo consigli, supporto, presenza e un vero punto di riferimento per i dolori, i capricci e le difficoltà dei "nobili".

  ha scritto il  
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...